Storia delle Slot Machine


Posted on February 28th, by slotvlt in Slot Machine. Comments Off

prime-slot-machine-charles-feyFurono Sittman e Pitt di Brooklyn, New York, a sviluppare una macchina da gioco nel 1891 che può essere considerata il lontano precursore delle moderne slot machine.

Conteneva cinque tamburi con un totale di 50 facce di carta e si basava sul poker.

Questa macchina si è dimostrata estremamente popolare e presto molti bar della città avevano la loro slot.

I giocatori avrebbero dovuto inserire un nichel e tirare una leva, i tamburi – o cilindri – mostravano una combinazione di carte da poker e il giocatore doveva sperare in una combo vincente.

Non c’era alcun meccanismo di pagamento diretto, così una coppia di re poteva valere al massimo una birra gratis, mentre una scala reale poteva essere il corrispettivo di sigari e distillati.

Insomma quello che la casa aveva da offrire ai propri avventori.

La prima vera slot machine è stata inventata da Charles Fey a San Francisco, California, che riuscì mettere a punto un meccanismo automatico molto più semplice.

La vulgata ufficiale colloca l’invenzione di Fey approssimativamente intorno al 1887, ma alcuni credono che egli possa aver concepito la macchina nel 1895.

A causa del vasto numero di possibili vincite con il gioco di carte basato sul poker originale, si rivelò praticamente impossibile trovare un modo per creare una macchina in grado di dare un pagamento automatico per tutte le possibili combinazioni vincenti.

prime-slot-machine-charles-fey2Per ovviare il problema Charles Fey ideò una macchina con tre bobine di filatura contenenti un totale di cinque simboli – ferri di cavallo, diamanti, picche, cuori e un Liberty Bell, che ha dato il nome alla macchina.

Sostituendo dieci carte con cinque simboli e utilizzando tre bobine invece di cinque tamburi, la complessità di lettura fu notevolmente ridotta, consentendo a Fey di mettere a punto un meccanismo di pagamento automatico efficace.

Tre campane in fila corrispondevano al premio più alto: dieci monetine ( 50 ¢ ). La Liberty Bell fu un successo enorme e generò una fiorente industria.

Nonostante l’uso di questi dispositivi di gioco fu vietato in California, dopo alcuni anni, Fey ancora non riusciva a tenere il passo alla domanda proveniente dagli altri stati.

La Liberty Bell divenne in poco tempo incredibilmente popolare e fiorirono le imitazioni.

Così nel 1907 il produttore Herbert Mills da Chicago inventò una slot machine chiamata Operator Bell.

Nel 1908 la maggior parte dei negozi di sigari, saloni, sale da bowling, bordelli e negozi di barbiere avevano le loro slot.

La slot machine originale Liberty Bell è ancora visibile presso il Museo di Stato del Nevada a Carson City.

Altre macchine simili elargivano vincite sotto forma di frutta al gusto di gomme da masticare.

Il gusto di questi dolci era rappresentato con dei simboli sui rulli delle slot.

La ciliegia e il melone, simboli ormai popolari su questo tipo di dispositivi, sono nati in questo contesto.

Il simbolo BAR ormai comune nelle slot era in origine un logo del Gum Company Bell- Fruit.

Il pagamento dei premi in cibo era una tecnica comunemente usata per evitare leggi contro il gioco d’azzardo in un certo numero di stati, e per questo motivo una serie di distributori automatici di Gumball ed altri sono stati considerati con diffidenza dal sistema giudiziario.

slot-money-honeyNel 1963 Bally ha sviluppato la prima slot machine completamente elettromeccanica chiamata Money Honey, anche se le macchine precedenti, come la macchina draw poker di Bally avevano esposto le basi della costruzione elettromeccanica già nel 1940.

L’approccio elettromeccanico del 1960 ha permesso a Money Honey di essere la prima slot machine con un pagamento automatico di un massimo di 500 monete.

La popolarità di questa macchina ha portato alla crescente predominanza di giochi elettronici, e la leva sul lato divenne ben presto desueta.

La prima vera video slot machine è stata sviluppata nel 1976 in una suite industriale in Kearney Mesa, CA da N. Cerracchio, R. Greene, W. Beckman, J. Reukes, sotto la direzione del Fortune Coin basato Las Vegas Co. Questa slot machine utilizzava una versione modificata dello shermo color Sony Trinitron 19 e schede logiche per tutte le funzioni.

Il prototipo è stato montato in un armadio slot machine show-ready full size. Le prime unità di produzione sono entrate in funzione al Las Vegas Hilton hotel.

Dopo alcune modifiche “a prova di frode” la video slot machine è stata approvata dalla Nevada State Gaming Commission e alla fine è diventata popolare nella Strip di Las Vegas e nei casinò del centro.

Fortune Coin Co. e la loro tecnologia video per le slot machine furono acquistate da IGT (International Gaming Technology) nel 1978.





Comments are closed.